Entartete Kunst (1985)

 

Entartete Kunst, 1985, installazione presentata alla Galleria Mara Coccia di Roma, affronta il rapporto tra Arte e Ideologia, centrale nel lavoro di Mauri, così centrale come nella politica del secolo XIX.
Entartete Kunst, è il nome di una mostra organizzata a Berlino, Lipsia, Düsseldorf, Salzburg dai Nazisti, per indicare le opere che quel regime considerava abominevoli.
Nell’installazione di Mauri una lunga tela riscrive la dicitura originale: ENTARTETE KUNST, Arte Degenerata. Sotto, due grandi olii su tela: uno rosso e uno giallo. Davanti ai due monocromi, simbolo di un’avanguardia moderna, c’è la scultura in bronzo di un uomo. È la sagoma, ricavata da una fotografia di Goebbels che inaugura la mostra a Berlino, nel 1938. Il viso del gerarca esprime scherno per quell’arte, per lo più espressionista, come di chi conosce la verità e la qualità.
Su una parete laterale, la A di “ENTARTETE” diventa il punto di intersezione della mostra: oltre a sottolineare per immagine la realtà di un errore ideologico, la lettera ha facoltà di farsi pittura: l’arte è capace di ribaltare e riassorbire tutto, anche la propria negazione. Sopravvive intatta alla cecità politica o ambientale che la circonda. (Dora Aceto)
 
Data e luogo di esposizione
 
1985 – ENTARTETE KUNST, Galleria Mara Coccia, Roma
2005 – War is Over, Museo di Bergamo, Bergamo, a cura di Giacinto Di Pietrantonio
2016 – Artissima, Lingotto Fiere, Torino

 

 

 

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione sul nostro sito. Continuando ad utilizzare questo sito ne accetti l'utilizzo. (ulteriori informazioni).

Ok